Nel 1588 il carro anfibio di Agostino Ramelli

Un rivoluzionario carro armato anfibio la cui struttura, costituita da assi di legno, era a tenuta stagna. Quando si muoveva su terreno utilizzava quattro ruote normali, mentre se doveva attraversare dei corsi d’acqua usava due ruote a pale, manovrate a braccia.